Mestieri del futuro, quali sono

L’80% delle professioni del 2040 non sono ancora state inventate. In cosa consisteranno questi nuovi lavori? Quali competenze richiedono? Quali ponti ci saranno tra il lavoro di oggi e quello di domani?

La tecnologia sta cambiando l’ecosistema di lavoro

I progressi tecnologici significano che il mercato del lavoro è in continuo cambiamento ed evoluzione. Ciò avviene in qualsiasi settore, compreso quello agricolo e medico, che richiede un rapido adattamento tecnologico per essere competitivo.

Attualmente gli studenti universitari si stanno preparando a professioni come la seguente:

Specialista in interazione robotica/umana- gli esseri umani dovranno comunicare efficacemente con le macchine, poiché ci si aspetta che i robot vivano e lavorino tra le persone. D’altra parte, dovranno anche imparare a interagire con le complesse emozioni umane.

Stilista di moda in stampa 3D- i vestiti saranno progettati e generati dal computer. Questa sarà una rivoluzione nel processo di produzione. I progettisti 3D dovranno realizzare progetti con elementi che le macchine possono creare completamente.

TeleSurgeon- i chirurghi non dovranno più essere presenti in una sala operatoria, ma potranno operare a distanza con l’aiuto di macchine intelligenti.

Sviluppatore di case intelligenti- le case intelligenti richiedono un ecosistema che si adatti allo spazio, alle esigenze, alle abitudini e alle dinamiche familiari del proprietario. Gli sviluppatori creativi dovranno stabilire sistemi e algoritmi che si adattino a diverse configurazioni uniche per la casa.

Importanza dell’apprendimento permanente

Praticamente tutte le carriere universitarie cambieranno in modo esponenziale nei prossimi 20 anni. L’industria 4.0, la tecnologia e, soprattutto, l’avvento dell’intelligenza artificiale sono da biasimare. L’apprendimento permanente e l’adattabilità sono le chiavi per cui gli studenti devono riflettere su come le loro competenze trasferibili possono essere utilizzate in qualsiasi percorso professionale scelgano.
Molti dei posti di lavoro odierni diventeranno obsoleti a causa dell’automazione dei processi, ma questo apre la porta a nuovi ruoli.

I LAVORI DEL FUTUTO

Le macchine hanno bisogno di esseri umani per funzionare correttamente, tuttavia, i robot potrebbero occupare posizioni che non richiedono qualifiche elevate.

Settore tecnologico

Detective dei dati: i Big Data sono pieni di misteri, quindi la ricerca e l’interpretazione della validità e dell’importanza dei dati per il business sarà una delle professioni più importanti.

Controllore di Autostradale: sarà necessario regolare, monitorare, manipolare e pianificare sia lo spazio aereo che quello stradale per mezzo di piattaforme automatizzate di intelligenza artificiale. Ciò faciliterà la gestione dei droni e dei veicoli autonomi.

Analista quantistico per l’apprendimento a macchina: il calcolo quantistico rivoluzionerà l’industria, quindi avrete bisogno di persone che possano aiutare e analizzare lo sviluppo degli algoritmi.

Salute

Direttore del Portafoglio Genomic: grazie all’evoluzione delle biotecnologie, verranno create aziende specializzate nell’editing genetico e nell’analisi del DNA, che avranno bisogno di personale per commercializzare queste soluzioni e i farmaci da esse sviluppati.

Consulente per l’impegno nel fitness: una delle grandi epidemie è e continuerà ad essere l’obesità. Sarà necessario avere persone in grado di motivare le persone a migliorare sia la loro dieta che l’attività fisica.

Produzione

Responsabile dello sviluppo commerciale dell’intelligenza artificiale: l’intelligenza artificiale può aiutare a svolgere una moltitudine di compiti in futuro, ma le aziende che la utilizzano avranno bisogno di personale qualificato per poter trovare i clienti che la acquisteranno.

Facilitatore IT: l’obiettivo sarà quello di creare una piattaforma self-service che, in modo automatizzato, permetta agli utenti di selezionare applicazioni IT o creare assistenti virtuali con cui migliorare le prestazioni dei dipendenti.
I posti di lavoro del futuro offrono un ampio nuovo paradigma in cui l’apprendimento costante, la specializzazione, la formazione e la qualificazione saranno necessari per evitare di diventare disoccupati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *