Tipi di legno per l’arredamento

Perché scegliere il legno per l’arredamento?

Fra i vari materiali impiegati per l’arredo di abitazioni e uffici il legno è sicuramente uno dei più diffusi. Sul mercato si possono trovare differenti tipologie di mobili e arredi realizzati con questo materiale, declinato in diverse lavorazioni e proveniente da alberi come pino, betulla, acero e ciliegio.
Per capire come mai il legno sia così popolare occorre esaminare proprio l’essenza lignea originale, che grazie alla lignina e altre costituenti cellulari assicura stabilità, solidità, resistenza e, caratteristica molto importante, anche un’ottima resa estetica. Il legno è associato agli ambienti classici ed eleganti, ma si può declinare anche negli stili più moderni, adattando le sue caratteristiche nervature anche ad altri materiali dal gusto contemporaneo come acciaio e plexiglass. Vediamo i tre principali tipi di legno per l’arredamento che si possono scegliere per i propri spazi, dalla casa all’ufficio.

Il legno massello, una scelta di classe

Quando si tratta di mobili non è difficile imbattersi in definizioni come legno massello, ricavato quindi direttamente dalla parte interna del tronco, il durame, dal quale si ottengono travi molto resistenti. La prerogativa principale di questa tipologia, oltre alla lunga durata, è anche la resa estetica, una delle migliori per quello che riguarda arredi e mobilio. In alcuni casi il legno massello può subire dei trattamenti a base di essenze lucidanti come la cera, oppure essere anche verniciato. La scelta più popolare, però, è quella che decide di non coprire le travi in legno massello che, soprattutto in ambito artigianale, servono anche a testimoniare l’effettivo utilizzo di questo pregiato tipo di legno. Fra i vantaggi del legno massello si possono elencare una lunga resistenza al tempo sia dal punto di vista strutturale che estetico, anche se occorre prestare attenzione agli sbalzi di calore e umidità e alla luce diretta del sole; tuttavia, per via del prezzo elevato il legno massiccio potrebbe non essere la soluzione ideale per chi dispone di un budget ristretto.

Il legno lamellare, un buon compromesso fra prezzo e qualità

Chi desidera spendere un po’ meno, ma utilizzare comunque un materiale che possa avere un’ottima resistenza può optare per il legno lamellare. Si tratta di una tipologia che utilizza diverse parti del legno per ottenere lamelle da incastrare fra loro, compensando in questo modo eventuali differenze di qualità ed elasticità. Il legno lamellare viene inoltre trattato con vernici molto resistenti all’umidità, che permettono subire meno gli sbalzi di calore e le intemperie. Tuttavia, rimane vulnerabile alla luce del sole, che può determinare una variazione cromatica, e non resiste con la stessa capacità del massello al calore elevato, rovinandosi se, per esempio, viene a contatto con una pentola rovente.

Il legno tamburato, leggero e resistente

Sia il legno massiccio che quello lamellare possono essere risultare eccessivamente pesanti e difficili da gestire, soprattutto in ambienti che vengono continuamente rinnovati. Per questo motivo sul mercato è possibile acquistare anche il legno tamburato, che unisce sottili strati di legno tramite un’armatura realizzata con differenti materiali. Di solito si tende a utilizzare sempre il legno, ma è possibile anche trovare pannelli con armature in acciaio laddove sia richiesta più resistenza. In ogni caso, gli spazi vuoti che si ricavano dalla lavorazione del materiale permettono di alleggerire il peso della struttura senza comprometterne la stabilità, aiutando anche ad abbassare il prezzo delle varie componenti. La resa estetica può risultare inferiore rispetto al legno massello, ma il risultato finale è tutt’altro che sgradevole, soprattutto se interviene con prodotti lucidanti o vernici apposite. Per via delle sue proprietà meccaniche e per la sua grande maneggevolezza il legno tamburato è utilizzato per porte ed elementi apribili come ante o pannelli a scorrimento, ma non è escluso trovare anche intere linee di arredamento realizzate con questa tipologia di legno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *