Videowall: definizione ed applicazioni

Un videowall è un insieme di pannelli digitali uniti allo scopo di formare un’immagine di grandi dimensioni.

Questi pannelli possono essere di vari tipi: LCD, LED, DLP, semplici monitor da pc oppure schermi da proiezione.

 

Come funziona il videowall?

 

ledwall noleggio prezzi

Il videowall è un mosaico in cui ogni singolo tassello deve funzionare in sincrono con gli altri affinchè l’immagine totale non risenta di questa frammentazione.

Un processore video invia il segnale giusto al momento giusto, in modo che il contenuto globale non faccia avvertire le fisiche separazioni tra gli schermi.

Ovviamente oltre alle immagini è possibile avere la traccia audio del contenuto in visione.

 

Come si è evoluto il videowall?

 

Questo sistema è comparso negli anni 80. A quei tempi vi erano ancora i monitor CRT a tubo catodico, questo rendeva l’immagine totale non omogenea e se ne perdeva una parte.

La presenza di un solo ingresso video ne impediva la frammentazione fra i vari monitor, quindi il loro utilizzo era al solo scopo di mostrare foto ed immagini in blocco e come segnaletica visiva.

Con l’evoluzione della tecnologia, l’arrivo degli schermi piatti a LCD e l’avvento di più evoluti metodi di controllo remoti, si è potuto ottenere maggiori uscite video e quindi immagini sempre più nitide.

La presenza di cornici sempre più sottili ha reso la griglia tra i vari schermi sempre più impercettibile al punto che la sensazione è quella di uno schermo unico.

Le nuove tecnologie stanno rendendo la rete dei pixel sempre più nascosta al punto di avere talvolta l’idea di una tridimensionalità tale da farci percepire una sorta di realtà virtuale.

 

Applicazioni e luoghi di utilizzo

 

Un tempo i videowall erano limitati al solo scopo di avere un utilizzo come segnaletica, oppure nelle mostre in cui si aveva la necessità di un’unica immagine in più blocchi.

Adesso l’evoluzione tecnologica ha portato il loro utilizzo quasi ovunque.

Li possiamo trovare negli stadi, negli ospedali, nelle stazioni.

Ce ne sono in ogni mostra ed eventi che spaziano dai concerti ai convegni.

Si utilizzano sulle strade come insegne o pubblicità.

La stessa Polizia e le centrali di controllo dei mezzi di trasporto fruiscono di questi dispositivi.

La loro evoluzione non si è solo basata sulla definizione dell’immagine o sulla progettazione dei processori video.

Ora possiamo avere anche forme diverse e lo studio in quel senso è ancora attivo.

Ci sono processori diversi per costi diversi e nella scelta occorre valutarne lo scopo del loro utilizzo.

Attualmente ci si sta orientando verso un unico PC con schermi digitali ed un sistema di rete.

 

Il mercato dei videowall, un settore in costante evoluzione

 

Il continuo evolversi delle richieste da parte del mercato e la differenza di contenuti tra videowall (più a scopo di intrattenimento) e schermi normali crea un costante bisogno di studio tra gli sviluppatori di settore.

Le spese sono già alte per l’installazione, le apparecchiature ed il montaggio del videowall ma non sono un una tantum.

Ci sono spese da sostenere anche dopo.

Il continuo evolvere della tecnologia porta ad un altrettanto necessario aggiornamento software e l’avvento di sempre più moderni formati di immagine richiede la ricalibrazione degli schermi.

 

Fonte: Noleggioledwall.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *