Post produzione cinematografica: cosa e come farlo

La post produzione cinematografica è una delle ultime fasi delle lavorazione del film e la stessa è fondamentale in quanto consente di avere una pellicola pronta per essere distribuita.

 

A cosa serve questa fase

 

Quando si parla di fase di post produzione si intende quell’insieme di procedimenti di confezionamento che consentono di avere una pellicola pronta a essere proiettata nelle sale cinematografiche.

Ogni tipo di scena viene visualizzata da un team di esperti che valutano cosa aggiungere nella pellicola in maniera tale che questa abbia ogni singolo elemento al posto giusto.

Ad esempio, durante questa fase, viene creata la colonna sonora e inserita nella pellicola stessa, in modo tale che ogni brano sia adeguato a quel tipo di scena.

Tale procedura viene poi seguita dall’inserimento degli effetti visivi, come le esplosioni o altri tipo di elementi, così come vengono aggiunte le scene extra oppure tagliate alcune che magari non sono all’altezza delle aspettative e che comunque hanno ben poco a vedere con la pellicola finale.

Questa particolare fase richiede diverso tempo e in alcune occasioni la stessa è maggiormente lunga rispetto alle riprese del film, ovvero girare un film richiede meno tempo in confronto a codesta fase.

 

La fase di post produzione cinematografica

 

La fase di post produzione vede protagonisti diversi team specializzati ognuno dei quali si occupa di un ambito ben preciso della pellicola.

Per esempio vi sarà la squadra che si occuperà di effettuare l’inserimento dei diversi brani all’interno della pellicola oppure effetti sonori come, per esempio, quelli di esplosioni oppure brusche frenate.

I rumoristi, oltre ai tecnici del sonoro, collaborano in modo tale che il comparto sonoro possa essere realizzato in maniera ottimale.

Anche il doppiaggio rientra nella fase di post produzione: se una battuta non viene detta con la giusta enfasi, ma si ha l’espressione facciale perfetta, si opta per questo genere di correzione invece di girare completamente la scena.

Di conseguenza il comparto sonoro vede protagonista una serie di team di addetti che devono lavorare con massimo impegno e precisione.

Ovviamente a questa squadra si aggiunge anche quella che andrà a occuparsi di lavorare sugli effetti grafici.

In tutti i casi la strumentazione che viene adoperata è il fulcro della lavorazione stessa.

Senza gli appositi software di lavorazione, che devono necessariamente essere affiancati da macchinari che hanno svariate funzioni che riescono a rendere la pellicola pronta.

Nella fase di post produzione bisogna anche prendere in considerazione la revisione completa della stessa pellicola, in maniera tale che eventuali errori possano essere prevenuti.

Questo tipo di operazione richiede ovviamente del tempo visto che la pellicola viene analizzata con estrema attenzione e ogni singola scena deve necessariamente essere valutata.

Una volta che tutte queste fasi volgono al termine, il film viene distribuito e successivamente potrà essere proiettato nelle sale cinematografiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *