Dove comprare batterie per auto online

Ti svegli al mattino, ti prepari per uscire di casa, sali in macchina, giri le chiavi e… nulla. La macchina proprio non vuole partire. Tutto questo può essere evitato! Sovente infatti la batteria dell’auto lancia segnali inequivocabili sul suo stato di salute ben prima che si arrivi al punto di non ritorno illustrato sopra.

Potrebbe capitare, ad esempio, che dopo una sosta di qualche giorno vi si azzeri l’orologio del computer di bordo, o che durante un utilizzo “stress” come l’azionamento dei tergicristalli, unito ai fari, al climatizzatore e all’impianto radio acceso contemporaneamente, la batteria non riesca a sopportare tutto l’amperaggio richiesto e fornisca elettricità ‘a singhiozzo’.

Banale inoltre ricordare come l’accensione della spia dedicata alla batteria possa prefigurare un eventuale problema all’accumulatore della nostra auto, al netto di una rottura dell’alternatore che la carica. L’importante è riuscire a cogliere per tempo eventuali sintomi in modo da potersi attrezzare di conseguenza e poter sostituire per tempo il pacco batteria arrivato ormai a fine vita.

Così, una volta individuato il problema nella batteria, bisogna trovare la sostituta! Si inizia ovviamente appuntandosi le specifiche tecniche della batteria che si ha installata sull’auto. Due sono i valori principali da guardare: gli Ah e il valore totale di Ampere.

Il primo valore, detto anche valore di capacità ‘C20’ indica esattamente quanti Ampere di corrente può erogare la batteria ininterrottamente per 20 ore (da qui appunto il valore numerico 20) prima di arrivare alla tensione di 10,5 Volt, che é la soglia al cui sotto la batteria viene considerata completamente scarica.

Il secondo valore numerico invece, decisamente più grande del primo, é semplicemente la massima corrente che può erogare la batteria per un periodo di tempo molto più breve (solitamente 30 secondi) prima di crollare come voltaggio. Questo valore viene comunemente indicata anche come ‘corrente di spunto’.

Ovviamente tutti questi valori, soprattutto il secondo, funzionano molto bene nella teoria dell’elettronica, ma nella vita reale gli accumulatori sono tendenzialmente progettati per erogare con efficienza un Amperaggio di circa il 20% rispetto al massimo tollerabile.

Una volta ottenuti questi due valori si ha con certezza individuato la batteria da comprare.Tuttavia, se fino a poco tempo fa la prassi consolidata era quella di rivolgersi al proprio elettrauto di fiducia, o al massimo se si voleva risparmiare al negozio fai da te, sempre più sovente esistono venditori online che offrono lo stesso servizio ma ad un costo più contenuto.

Oltre a piattaforme ‘general purpose’ di colossi come Amazon ed Ebay, esistono anche siti specializzati nella vendita di accumulatori di grosse capacità. Uno di questi è Startbatterieshop.it, vero punto di riferimento nel mondo delle batterie, con un catalogo smisurato, che varia dalle batterie per moto fino ad arrivare a camper e barche, oltre ovviamente a tutta la componentistica di supporto, come caricabatterie ed altro ancora.

Ovviamente, comprando la batteria online si incorre generalmente in un risparmio più o meno consistente a seconda del modello di batteria e del luogo di acquisto. Per contro, la batteria potrebbe non essere subito disponibile a cause delle consegne con corriere, ma seguendo passo dopo passo i consigli di questo articolo, riuscendo ad individuare tempestivamente prima e a trovare la giusta batteria di sostituzione poi, potrete acquistare direttamente dal vostro sito preferito l’accumulatore del quale avete bisogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *