Corso per carrellista a Torino

Quella del carrellista è una figura professionale specializzata impegnata nell’utilizzo dei carrelli elevatori. La sua figura è richiesta in vari ambiti professionali, dai cantieri ai magazzini e con la sua opera è chiamato a trasportare merci pesanti che non possono essere spostate manualmente. Se lavora in un sito di stoccaggio, è probabile che la sua opera venga richiesta per lo spostamento dai furgoni di trasporto al sito di immagazzinamento e viceversa, mentre se lavora in un cantiere la sua presenza è necessaria per spostare materiali pesanti come legname, cemento e altri elementi per la costruzione dal sito di stoccaggio al luogo di utilizzo. Ovviamente, visto il contesto, è una professione costantemente esposta a rischi, motivo per cui il carrellista deve necessariamente effettuare corsi professionali di sicurezza per operare nella massima tranquillità durante il suo lavoro. Il carrello elevatore altro non è che un mezzo meccanico alimentato a motore, solitamente elettrico o a gas, che non raggiunge velocità elevate ma che ha un’ottima capacità di carico. La bravura del carrellista non sta solo nel manovrare adeguatamente il mezzo, anche in uno spazio ridotto, ma anche nel gestire le pale di carico e il carico stesso, portandolo da un punto all’altro senza che si sbilanci o che, peggio, sbilanci il mezzo causandone la caduta. La modalità di carico sicuro a bordo del carrello elevatore è un’abilità che si impara con i corsi e con l’esperienza, perché da questo dipende gran parte del lavoro del carrellista.

Corso per carrellista: a cosa serve?

Il corso per carrellista è fondamentale per formare le figure professionali abilitate all’utilizzo dei carrelli elevatori. Nello specifico, infatti, tutti gli operatori specializzati nell’utilizzo di questo mezzo devono essere in possesso di un patentino, che si consegue solo dopo aver frequentato il corso e superato l’esame. Il corso si compone di una parte teorica e di una pratica: il carrellista non dev’essere solo in grado di manovrare il mezzo in sicurezza ma deve anche essere in grado di effettuare le operazioni di manutenzione ordinaria in piena autonomia, verificando che il mezzo rispetti le condizioni di sicurezza previste dalla legge. A tal proposito, i corsisti sono tenuti a seguire un modulo giuridico-normativo, un modulo tecnico e un modulo pratico, in accordo con quanto stabilito dall’Accordo Stato-Regioni del 22-02-2012.
La parte pratica del corso prevede che il candidato dimostri la sua abilità nel governare il mezzo in un percorso specifico che simula le condizioni operative più comuni: guida e gestione del sistema di carico e scarico vengono accuratamente verificate prima del rilascio del patentino. Possono partecipare al corso carrellista sono persone in possesso della patente B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *